Da Shakespeare a Jane Austen:due serate all’insegna di due grandi autori.

Buongiorno a tutti e ben ritrovati!

Eccomi qui per un nuovo aggiornamento! Dal titolo può sembrare un post sulla letteratura inglese,ma no,non è così :p, voglio solo raccontarvi due serate che ho passato recentemente, nel segno di questi due autori.

Iniziamo con la prima avvenuta tre sabati or sono e che ha per protagonista il grande Bardo. A Roma, da qualche anno ormai,all’interno di Villa Borghese si trova un teatro che riproduce il famoso Globe, teatro londinese che faceva da palcoscenico alle opere della compagnia teatrale di Shakespeare e andato poi distrutto durante un incendio nel 1613 Erano anni che mi ripromettevo di andarci, la programmazione è tutta dedicata alle opere del maestro inglese e il teatro riprende fedelmente l’originale, tutto in legno, di forma circolare e con apertura sul tetto. Finalmente dopo anni, complice la passione in comune con le stesse persone con le quali abbiamo organizzato il secondo evento di cui vi parlerò dopo, sono risucita ad andare a vedere un’ opera in questo teatro. E’ stata scelta la commedia “Molto rumore per nulla” , che dato il grande successo è stata replicata fino ad ottobre, una delle più simpatiche e divertenti opere di Shakespeare e devo dire che sono rimasta totalmente soddisfatta! La compagnia è davvero ottima, bravissimi attori (Il teatro attualmente è sotto la direzione di Gigi Proietti), la commedia (che è stata anche riportata sugli schermi da un meraviglioso Kenneth Branagh nel doppio ruolo di regista e attore nel ruolo di Benedetto) è  un susseguirsi irrefrenabile  di battute e soprattutto battibecchi tra la coppia Benedetto e Beatrice, credo una delle più belle e divertenti coppie della letteratura, è in più la location è veramente particolare. Come dicevo il teatro è immerso nel parco di Villa Borghese, una struttura circolare con 3 ordine di palchi completamente in legno. La platea non ha sedili, ma ci si siede a terra proprio come all’epoca del teatro originale (un consiglio,anche per i palchi:portatevi un cuscinetto o qualcosa di morbido da mettere sotto). Devo dire che anche dalla 3° fila di palchi la vista è ottima, soprattutto nei posti centrali, mentre in quelli più laterali si ha una visibilità ridotta del palcoscenico. Durante l’intervallo poi i musici di scena hanno intrattenuto il pubblico con canzoni e balli coinvolgendolo a tenere il ritmo battendo le mani e anche nel finale gli attori sono scesi dal palco ballando con chi si trovava in platea. La serata era mite, visto che il teatro opera solo l’estate mi dicono che in alto si soffre il caldo nei mesi di luglio agosto, ma noi siamo stati fortunati a prendere una serata ottobrina nè troppo calda nè troppo fredda e soprattutto senza pioggia! E’ stata davvero un’eperienza magnifica che spero di ripetere il prossimo anno con qualche altra opera di Shakespeare e che vi consiglio di provare!

Il secondo evento invece di cui vi voglio parlare è stato all’insegna della scrittrice Jane Austen. Come avevo accennato in qualche post precedente in cui vi parlavo di rievocazioni storiche a tema austeniano a cui ho partecipato questa estate, è stato organizzato questa volta un ballo, dove insieme ad un maestro di danza storica abbiamo imparato qualcosina in più sui balli di epoca Regency. Il ballo si è tenuto presso una sala dell’Hotel Ripa in Trastevere, un albergo e una sala di taglio moderni, ma che comunque è stata riempita da uomini(sempre pochi,ma stavolta in aumento rispetto agli eventi precedenti) e donne con abiti ottocenteschi che si sono lanciati in balli molto più aggraziati, ma allo stesso tempo un po’ più complicati di quelli dei giorni nostri.  Così tra una danza e l’altra, dove ci muovevamo un po’ tutti come tanti Mr Collins(ad eslcusione dei membri della Compagnia di danza storica ,veri professionisti spesso anche ospiti in televisione di varie trasmissioni che si dilettano però più in balli come il valzer ) e tra un “Vai a destra..no ora  a sinistra, gira di qua..vai di là..” e tante risate abbiamo passato un pomeriggio molto interessante, parlando di vestiti d’epoca anche con apprezzate sarte storiche che creano dei veri capolavori del genere, di libri e di tante altre cose, accompagnate da un buon tè e un bel buffet. Un vero tè danzante proprio come quelli che Jane descriveva nei suoi romanzi. La cosa bella di questi eventi è che ormai, soprattutto con chi li organizza e un paio di altre ragazze abbiamo stretto un’amicizia che va al di là del singolo evento e infatti come dicevo prima, tra una chiacchierata e l’altra avevamo deciso proprio per la settimana precedente al ballo di andare tutti insieme a teatro ed era proprio l’occasione di cui vi parlavo sopra. E’ bello vedere come internet possa diventare, se usato con sapienza e moderazione anche un luogo di incontri e di affiatamento, portandoci a conoscere persone con le nostre stesse passioni. Per quanto riguarda l’organizzazione di eventi simili abbiamo saputo proprio pochi giorni che è stato richiesto un Christmas Tea, quindi un tè natalizio, un altro ballo e persino di partecipare al corteo storico che si tiene il giorno della Befana a Piazza San Pietro. Una cosa nata così, per gioco si sta trasformando in qualcosa di più grande e di apprezzato anche al di fuori di pochi appassionati. Sono veramente contenta di questo, è anche un premio a chi ha saputo organizzare questi eventi e coinvolgere amanti della lettura e di Jane Austen in un delizioso gioco. Per tenervi aggiornati, se qualcuno che incappasse su quste pagine e fosse interessato, seguite la pagina facebook Nel Mondo di Jane Austen e lì troverete sempre le notizie aggiornate.

Vi lascio con qualche foto del ballo; ad onor del vero erano più belli i balli della prima parte della serata, ma non so chi abbia fatto foto in quel momento perchè ballavamo un po’ tutti e c’era anche chi ha fatto un video, ma ancora non sono riuscita a trovarlo :p , quindi per adesso eccone solo alcune.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci
Published in: on 20/10/2014 at 15:31  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://angolinodichiara.wordpress.com/2014/10/20/da-shakespeare-a-jane-austendue-serate-allinsegna-di-due-grandi-autori/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: