L’angolo del romance: gli ultimi libri di Kathleen Woodiwiss,la regina del romance storico.

Il fiore sbocciato—

Trama:Lady Adriana Sutton è da sempre innamorata di Colton Wyndham al quale è stata promessa in matrimonio sin da ragazzina. Colton però, insofferente alle imposizioni paterne, parte improvvisamente per arruolarsi come ufficiale nell’esercito inglese impegnato nella guerra contro Napoleone. Al suo ritorno il suo cuore comincerà a cedere ad Adriana, divenuta una donna dalla bellezza e dalla vivacità straordinarie. Ma un segreto del suo passato e la comparsa di un rivale invidioso rischieranno di allontanare Adriana dalle sue braccia…

Il libro più brutto della Woodiwiss,senza tanti giri di parole!Più lo leggevo e più mi chiedevo se fosse stato scritto davvero da lei.La storia a dir poco senza alcun tipo di mordente,descrizioni affrettate e buttate lì quasi come si volesse fare un elenco(la casa aveva scale ,tappeti,lampadari..insomma un inventario…),i due protagonisti quasi quasi odiosi:lui soprattutto mi sembrava un pazzo in fregola dalla mattina alla sera,che ferito e quasi moribondo però vuol subito consumare il matrimonio..mah…lei la solita protagonista perfettissima,ma completamente piatta (e non intendo fisicamente!).Il cattivo della situazione un altro pazzo scatenato,cattivo dentro a livelli impensabili,uno di quei pazzi maniaci insospettabili che li trovi solo su Criminal Minds. L’unico momento di mordente c’è stato verso la fine del libro quando il pazzo ha cercato di far fuori la moglie,una ragazza che nasceva un po’ come antagonista della protagonista,ma che poi a causa della disavventura ha mutato e maturato il suo carattere;forse l’unico personaggio un po’ interessante del libro.Con tutto che adoro questa scrittrice,questo libro è veramente pessimo:non tutte le ciambelle riescono col buco.

Fiori sulla neve

Trama:Mosca, 1620. La giovane contessa Synnovea Zenkovna, rimasta orfana, è stata affidata dallo zar alla cugina, la principessa Anna Taraslovna. Mentre si dirige verso la capitale, nel silenzio della steppa innevata, la sua carrozza viene assalita dai briganti, e solo il tempestivo intervento di Tyrone Rycroft, un ufficiale inglese in missione in Russia, la salva dal rapimento. Tra i due sconosciuti scocca un’attrazione intensa, immediata, ma a corte, quando si incontreranno di nuovo, dovranno fronteggiare mille intrighi, pericoli e tradimenti ..

A differenza del precedente,questo libro mi è piaciuto un po’ di più,ma non raggiunge minimamente la bellezza dei libri che l’autrice ci ha regalato a cavallo tra gli anni 70-80.E’ una lettura piacevole e scorrevole,i due protagonisti mi piacciono assai e soprattutto mi piace il clima e il rapporto che si instaura tra loro nonostante i dubbi e le incomprensioni.La storia scivola leggera e senza grandissimi colpi di scena,o almeno io li ho trovati piuttosto prevedibili,come la “redenzione” di uno dei cattivi che alla fine si schiera dalla parte dei buoni.Una lettura senza pretese,piacevole ,ma che non lascia grandi tracce come al contrario è avvenuto per altri libri di questa scrittrice.

Petali sull’acqua

Trama:Irlanda, 1747. Una giovane ingiustamente accusata di furto fugge su una nave negriera diretta in Virginia. Comprata come schiava da un gentiluomo inglese che la conduce in un’incantata residenza nei boschi, l’ardente diciottenne dagli occhi di smeraldo non sa resistere a quel suo enigmatico e generoso “padrone”. Ma un’oscura minaccia si addensa all’orizzonte, e un’altra nave solca l’oceano spinta da un vento di vendetta e di passione.

Tra i romanzi dell’ultimo periodo della Woodiwiss forse questo è quello che mi è piaciuto più di tutti.Sicuramente meglio dei due precedenti,anche se non ai livelli dei suoi grandi capolavori come “Shanna” o “Rosa d’inverno”,anche se chi ha letto “Shanna” qui troverà una gradevole sorpresa 🙂 La storia è molto dolce e gradevole,l’amore tra la giovane Shemaine,accusata ingiustamente e venduta come schiava,e Gage,l’uomo che l’acquista è davvero molto bella e venata di tanta dolcezza.La bellezza di questo libro è data anche dai tanti personaggi di contorno,come i genitori dei protagonisti e alcuni loro amici e in più il dolcissimo Andrew il figlio di primo letto di Gage.Ovviamente i nostri eroi,sempre bellissimi e stupendissi,dovranno vedersela con i cattivi di turno e in questo caso la nostra eroina ha nemici solo per il fatto di esistere,che vanno ad aggiungersi a quelli di Gage.Ma come sempre tutto è bene quel che finisce bene e tutti vissero felici e contenti.Lettura senza impegni,perfetta per l’estate sotto l’ombrellone,per passare qualche ora a sognare ad occhi aperti.

Per sempre

Trama:Nell’Inghilterra del XII secolo, non c’è scapolo gentiluomo che non aspiri alla mano di Abrielle, ma quando al suo patrigno, di ritorno dalle Crociate, vengono negati il titolo nobiliare e i possedimenti promessi, i pretendenti improvvisamente scompaiono. Abrielle si vede costretta ad accettare il matrimonio con il ricco e ripugnante Desmond de Marlé. Al banchetto di nozze la novella sposa rivede l’avvenente Raven, emissario del re di Scozia, che tempo prima l’aveva sottratta a un tentativo di stupro. L’attrazione è irresistibile, ma il destino è loro avverso.

L’ultimo libro della regina del romance, che a quanto dicono non sia stato neanche portato a termine dall’autrice stessa, ha una trama e un’ambientazione che potevano essere interessanti, ma non sono state sfruttate pienamente. La storia si svolge quasi meccanicamente, manca di quella dovizia di particolari e descrizioni a cui ci aveva abituato l’autrice e mancano soprattutto i caratteri “forti” dei personaggi. Diciamo che buona parte del libro  tratta di  Abrielle e delle sue fisime mentali sul perché Raven la voglia per se. Non l’ho trovata una lettura tanto malvagia, mai tanto quanto Il fiore sbocciato che a mio avviso è proprio il peggiore dei libri della Woodiwiss, questo a differenza l’ho potuto tollerare di più. Lascia comunque un po’ di tristezza sapere che questo è stato l’ultimo libro di una grande scrittrice che nel 2007 ci ha lasciato a causa di una grave malattia. Ma la sua eredità resta comunque immutata e possiamo consolarci sapendo che abbiamo sempre pronti gli altri  suoi bellissimi libri  che continueranno per sempre a farci sognare.

Annunci
Published in: on 02/04/2013 at 11:40  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://angolinodichiara.wordpress.com/2013/04/02/langolo-del-romance-gli-ultimi-libri-di-kathleen-woodiwissla-regina-del-romance-storico/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: