XX Giornata FAI di Primavera sabato 24-domenica 25 marzo

Sabato 24 e domenica 25 marzo 2012 avrà luogo la ventesima edizione della Giornata FAI di Primavera,un grande spettacolo di arte e bellezza dedicato a tutti coloro che hanno a cuore il patrimonio artistico e naturalistico italiano e ambientato in centinaia di siti particolari, spesso inaccessibili ed eccezionalmente a disposizione del pubblico: per festeggiare il ventennale della Giornata FAI verranno aperti 670 beni  in tutte le Regioni italiane e tra questi alcuni dei luoghi più visitati e apprezzati dagli italiani nelle precedenti edizioni.

Nel sito del Fai tutti gli appuntamenti lungo la penisola:

Giornata Fai di Primavera

Di ritorno dalla Giornata Fai a Roma.Non essendo socia del FAI,ho dovuto concentrare tutti i miei giri in una sola giornata,perchè il sabato, qui a Roma almeno,era dedicato solo ai soci.Quindi, viste le lunghe file e il tempo limitato a disposizione la mia scelta è ricaduta su due luoghi:L’Oratorio dei Filippini e Il Ninfeo dell’Uccelliera e le fontane seicentesche di Villa Celimontana.

Entrambe le visite molto interessanti,anche se la seconda per l’esiguità di ciò che c’era da vedere probabilmente non valeva tanta fila..ma si sa le Giornate Fai sono così,a volte le ore di fila vengono ripagate bene da luoghi davvero splendidi,altre volte,seppur i luoghi sono molto interessanti,ala fine possono destare una sorta di delusione nello spettatore per le tante ore passate in piedi ad aspettare il proprio turno.

Ma veniamo alle visite vere e proprie. Per quanto riguarda L’Oratorio dei Filippini,l’edificio che fu costruito da Francesco Borromini su progetto di Paolo Maruscelli,architetto della confraternita,a partire dal 1637,racchiude in se importanti istituzioni quali la Biblioteca Vallicelliana,L’Istituto Storico Italiano per il Medioevo e L’Archivio Capitolino. In quest’ultimo proprio in questi giorni,nella Sala di Ricreazione detta anche Sala Ovale,arricchita da un grandissimo caminetto che ne sottolinea il particolare spazio curvilineo,si svolge la mostra de “I testamenti dei grandi italiani” dove potrete ammirare fino al 7 aprile,le ultime volontà scritte di proprio pugni di grandissime personalità italiane,da Cavour,Garibaldi,Verdi,Manzoni,passando per Papa Giovanni XXIII,Pirandello,D’Annunzio,fino al Senatore Giovanni Agnelli senior ed Enzo Ferrari.Non nego che vedendo questi reperti ho provato molta emozione nel pensare a quali grandi personaggi abia dato i natali la nostra penisola e cosa stiamo facendo adesso per onorare la loro memoria e il loro lascito culturale e politico.Dopo i vasti ambienti e corridoi ideati dal Borromini e la vista dall’esterno della sala vera e propria dell’Oratorio detta appunto Sala Borromini,spazio architettonico di raffinata bellezza e dotata di un’acustica particolare che ne faceva una delle sale più richieste di Roma per l’organizzazione di grandi eventi ed ora chiusa per  problemi di agibilità e sicurezza,la visita è proseguita in quelle che sono chiamate Le stanze di San Filippo Neri il fondatore dell’ordine,che però non visse mai in quelle stanze che furono costruite 4 anni dopo la sua morte.Le stanze si trovano su due diversi piani ma sono struturate allo stesso modo :1 anticamera e poi la stanza vera e propria che in entrambi i piani è adibita a Cappella.Nell’anticamera del 1° piano abbiamo varie reliquie del Santo tra cui una cassa che contenne il suo corpo per 400 anni e il calco del suo volto.Nella Cappella che segue l’anticamera un importante quadro del Guercino che raffigura il Santo che giace sotto l’altare della Cappella a metà tra questa cappellina e l’altra che si trova alle spalle e che fa parte della Chiesa dei Filippini(Santa Maria in Vallicella meglio conosciuta come la Chiesa Nuova).

Al secondo piano nell’anticamera un quadro di Guido Reni che raffigura il Santo emaciato e sofferente e l’affresco nel soffitto di Pietro Da Cortona che lavorò anche nella chiesa oltre ad altre reliquie quali il letto e il confessionale di San Filippo Neri.Segue la seconda cappellina molto piccola in cui troviamo altre reliquie di grosso impatto religioso quali un pezzetto del cuore del Santo e  la sua maschera funeraria.

Finita questa visita che devo dire davvero interessante mi sono recata a Villa Celimontana.Qui sono rimasta davvero colpita dalla Villa in se che,*vergogna vergogna* non conoscevo(ma capitemi,una che è praticamente nata e cresciuta quasi dentro Villa Pamphili a Monteverde non va spesso a cercare altri parchi e cuori verdi nella capitale :p ). La Villa,già Villa Mattei sorge alle pendici del Celio e qui abbiamo potuto ammirare una fontana con figura che rappresenterebbe un fiumo,oltre ad un’altra fontana con tritoni (da vedere con molta immaginazione a causa del calcare che ormai ha ricoperto le figure togliendo loro la forma originaria).Le fontane della Villa erano venti in tutto,andate perdute o addirittura vendute nel corso del tempo e 12 di esse rappresentavano il ciclo delle 12 fatiche di Ercole.Infine il Ninfeo,molto piccolo e ristrutturato,ma di aspetto così raffinato con mosaici e applicazioni di conchiglie creava un ambiente grazioso e rilassante dove pasare le ore d’ozio.

Nonostante quest’anno ci sia stata più di una pecca nell’organizzazione devo dire che alla fine vale sempre la pena di fare qualche piccolo sacrificio per vedere questi luoghi interessanti che arricchiscono il nostro bel patrimonio culturale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci
Published in: on 22/03/2012 at 20:58  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://angolinodichiara.wordpress.com/2012/03/22/xx-giornata-fai-di-primavera-sabato-24-domenica-25-marzo/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: