la serie “Scoundrels” di Loretta Chase-l’angolo del romance

Oggi voglio parlare di una serie di romanzi d’amore scritti da una delle più apprezzate e conosciute autrici del genere,ovveo Loretta Chase. La serie in questione è quella detta “Scoundrels Series“;è composta da 5 libri,dei quali solo tre però sono stati tradotti in italiano e sono quelli di cui parlerò.

I titoli sono:

 

Ogni titolo può anche essere letto individualmente perchè il legame è dato da alcuni personaggi,uno in particolare ricorrente in tutti e tre I libri,ma ciò non pregiudica la lettura singola dei romanzi.

Attenzione spoiler:nelle recensioni potrebbero esserci degli spoiler legati alle trame e alle vicende dei personaggi.

La figlia del leone:

Trama:Decisa a vendicare la morte del padre, Esme Brentmor non esita a vestire panni maschili.Dopo aver dilapidato al gioco la fortuna di famiglia, Varian St. George vive alla giornata.Due strade destinate a incontrarsi.Mentre Esme cerca di resistere all’affascinante ribaldo per compiere la propria vendetta, Varian, colpito dal coraggio della ragazza, cerca di fermarla.Riusciranno a voltare le spalle al passato e a vivere appieno la passione che li divora?

Questo libro mi è piaciuto molto,perché oltre alla storia d’amore mischia avventura e intrigo e perché l’azione  si svolge non solo nella solita in Inghilterra,ma bensì anche in Albania dove la protagonista è vissuta e dove incontra il protagonista,che un po’ novello Lord Byron si ritrova-suo malgrado però-in una terra aspra,ma al tempo stesso misteriosa e affascinante e coinvolto in una serie di intrighi politici niente di meno che alla corte di Alì Pascià. Oltre ai due protagonisti di questo romanzo, che hanno dato vita a siparietti appassionati,ma anche molto divertenti con il pigro e indolente Lord Varian che si è ritrovato tra le mani una piccola donna soldato come Esme da tenere a bada,mi è piaciuto anche l’affascinante Ismal,diciamo il cattivo della situazione,che comunque è stato delineato in modo tale da non risultare un cattivo privo di scrupoli,ma uno di quei cattivi affascinanti e con un loro perchè che ha anche una sorta di redenzione alla fine del libro e che ti piacerebbe ritrovare in qualche altra storia…

 Prigoniero del desiderio:

Trama:L’affascinante Conte d’Esmond, oggetto del desiderio delle dame e dell’invidia degli uomini, usa le armi della seduzione a proprio vantaggio.Finché non incontra Leila Beaumont: un solo sguardo della ragazza riesce a catturare il suo cuore.Ma Esmond ha parecchi segreti da proteggere e non può permettersi un coinvolgimento sentimentale, nonostante la prospettiva di un’ardente passione…

Questo libro si svolge quasi 10 anni dopo l’altro e ritroviamo appunto il personaggio di Ismal.Sotto falsa identità ora è diventato un nobile francese,ma che lavora al soldo della Corona inglese come agente,per riscattare il suo passato.La morte del marito di Leila Beaumont,uomo dissoluto che teneva in scacco con i suoi ricatti molti nobili inglesi e parigini e alte sfere che a causa delle loro dissolutezze son caduti nelle sue trame da il pretesto a Ismal di indagare sul caso e di incontrare l’affascinante donna,che si era trovata sulla sua strada già anni prima senza che nessuno dei due lo sapesse e che lui aveva già conosciuto a Parigi dove teneva d’occhio i loschi affari del di lei marito.

Anche questo libro mi è piaciuto(nonostante nell’edizione dei romanzi Mondadori ci siano tantissimi errori di stampa),la storia è abbastanza intricata con ben 5 sospettati di omicidio e fino all’ultimo non si intuisce minimamente su chi sia stato,e anche il rapporto tra Ismal e Leila è piuttosto appassionante.E poi come ho detto poco più su,mi è piaciuto ritrovare questo personaggio e vedere in lui questo riscatto e trovare l’amore dopo le botte sonore che aveva preso nel precedente libro(non che non se le meritasse..lo riconosce anche lui..) 

Il lord della seduzione:

Trama:Jessica Trent prima ha tentato e quindi ha avvinto Sebastian Ballister, marchese di Dain, in un bacio appassionato.E ora spetta a lui salvarle la reputazione.Mai Jessica avrebbe immaginato di desiderare quell’uomo arrogante e immorale.I suoi intenti erano ben altri.Eppure il fuoco dello scandalo è nulla al confronto dell’ardore della loro passione…

 

Di questo romanzo ho sentito parlare in lungo e in largo. E’ considerato da molti critici come il romance perfetto e forse lo è,però devo dire che forse mi ero creata talmente tanta aspettativa che forse ne son rimasta un po’ delusa.Non posso dire che non mi sia piaciuto,i personaggi sono belli e interessanti descritti in una maniera strepitosa.A livello emozionale sicuramente è migliore degli altri due libri,tanto che quelli mi hanno divertita molto,mentre questo mi ha anche emozionata verso la fine,con la storia del figlio illegittimo del protagonista..Però almeno fino a pagina 250 lo trovavo un romance pieno di schermaglie amorose,con due personaggi caratterialmente molto interessanti si,ma niente di più. Forse perché come ho detto più volte i romance mi piacciono di più se comunque c’è una storia avventurosa o un mistero da risolvere dietro.Qui si alla fine c’è anche un tocco di giallo con la storia dell’icona, ma veramente minimo.E poi forse c’è anche il fatto che in generale l’eroe libertino dissoluto e debosciato non mi prende più di tanto.Sono più per l’eroe duro e puro seppur con qualche tormento,ma il marchese di Dain aveva intrapreso una strada che non mi porta ad ammirare questo tipo di personaggi,seppur quest’uomo e i suoi tormenti,le sue paure vengono descritte in una maniera così appassionata,dolce e delicata che come ho detto non ha mancato di commuovermi e di provare tenerezza nei suoi confronti.

Il legame con gli altri libri è dato dal fatto che il protagonista frequenta la casa di appuntamenti e da gioco gestita da Francis Beaumont,marito di Leila protagonista del libro precedente,e conosce il Conte d’Esmond(Ismal) che già stava indagando sul losco personaggio.

 

Se  Loretta Chase comunque in questi libre descrive personaggi maschili affascinanti e un po’ debosciati,che sperperano tutto il loro patrimonio come Varian,o che passano il loro tempo tra dissolutezze varie come Sebastian o che vivono di intrighi come Ismal,scrive anche di eroine caratterialmente forti e  un po’ più grandi di età come lo sono Leila e Jessica,o comunque anche se giovani 18enni,con un piglio da piccolo soldato come Esme;donne indipendenti,con del talento e le idee molto chiare,che fanno letteralmente impazzire i loro compagni abituati a trattare con le donne..o così almeno credono, finché non cadono in quella trappola chiamata amore.

Tre letture che consiglio,per divertirsi e appassionarsi con tre diverse storie d’amore e per viaggiare dalla selvaggia Albania,passando per la misteriosa Venezia,la dissoluta Parigi fino ad arrivare nelle sale da ballo di Londra e le selvagge brughiere inglesi.

Annunci
Published in: on 30/07/2011 at 15:29  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://angolinodichiara.wordpress.com/2011/07/30/la-serie-scoundrels-di-loretta-chase-langolo-del-romance/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: