Il lupo e la colomba- l’angolo del romance

  Un altro bel romanzo d’amore di Kathleen Woodwiss,un altro romantico libro che si legge tutto d’un fiato.Questa volta veniamo catapultati nel’inghilterra del 1066 in piena conquista normanna da parte di Guglielmo,il Conquistatore appunto…

Il lupo e la colomba è la bella storia d’amore tra Aislinn-la colomba- fiera e bellissima lady sassone ,e Wulfgar-il lupo- nobile e valoroso normanno che conquisterà le sue terre e il suo cuore.

Una storia d’amore che nasce da una guerra,da una conquista,come sempre all’inizio tra i due protagonisti sono fuoco e fiamme,in tutti i sensi perchè la passione si scatena subito forte e violenta soprattutto in lui,ma poi piano piano la forte passione si trasforma in amore che deve superare sempre molte insidie.

Catapultati in un’epoca violenta e tumultuosa,la Woodwiss ci tiene incollati pagina per pagina fino alla fine delle vicende dei due protagonisti,inserendo anche un qualcosa di magico e misterioso in questo bel libro come l’apparizione di uno strano lupo ad un certo punto della storia.

I personaggi mi son piaciuti,anche se alcune eroine della Woodwiss sembrano un po’ soffrire della sindrome di Stoccolma,ovvero tendono ad innamorarsi del loro persecutore.Anche se Wulfgar ,del quale Aislinn si innamora,in realtà si vede sin da subito che è un uomo d’onore e non un guerriero spietato come invece il suo nemico,ma compagno d’arme Ragnor che ,inviato da Wulfgar in avanscoperta a Darkenwald il feudo della famiglia della giovane sassone, con il chiaro ordine di trattare i termini di resa,invece fa di testa sua,uccide il lord del castello,insieme a molti contadini e fa sua Aislinn.Ma il regno di terrore di Ragnor dura solo una notte e all’arrivo di Wulfgar le cose vengono sistemate.Wulfgar sa che un feudo senza uomini non servirà alla causa di Guglielmo e così rivendica il feudo e Aislinn per se.Si dimostrerà un padrone spietato quando occorre,ma molto molto accorto ai suoi uomini e alle sue terre.E nel fratempo,lui che dichiara di usare le donne solo per il proprio piacere(e come dargli torto da una parte poveraccio,conquello che gli aveva fatto la madre -facendogli credere di essere un figlio bastardo-e con quella vipera di sorella ne aveva di motivi per odiare le donne)rimarrà affascinato dalla giovane schiava. I due danno vita ad una bella e intensa storia,cosparsa anche di scene divertenti e battute pungenti.

In questo libro devo dire che mi son piaciuti molto anche i personaggi cattivi ,il normanno Ragnor invaghitosi di Aislinn fin da subito, che non viene descritto come il solito cattivo brutto e ciccione  o comunque viscido,anzi anch’egli è molto bello,come il protagonista,e l’antagonista Gwineth che stavolta non è una rivale in amore della protagonista,ma bensì la sorellastra di Wulfgar.Anche i personaggi di contorno sono molto interessanti e fanno da cornice alla storia.Ho trovato troppo divertenti i siparietti tra Bolsgar,il padre di Wulfgar,e Swein il vichingo suo fidato guardiaspalle.

Il tutto è miscelato come sempre in una scrittura limpida e scorrevole che travolge e tiene incollati al libro fino all’ultima pagina.

Per gli amanti del genere ,questo come gli altri libri dell’autrice è sicuramente un libro da leggere.

E  come sempre per finire una citazione:in questo caso le parole d’amore di Wulfgar ad Aislinn alla fine del libro:
“Io so poco d’amore, ma molto di cose perdute.
La tenerezza di una madre non l’ho conosciuta.
L’amore di un padre mi è stato strappato.
Ho custodito gelosamente tutto il mio amore dentro di me
e ora lo metto ai tuoi piedi.
Primo amore .. mio vero amore, non tradirmi.
Prendi cio’ che ti offro e fa’ che sia parte di te
come tu sei parte di me.
Porta sempre dentro di te il mio amore come hai fatto col
bambino, e poi dallo alla luce con un grido di gioia,
affinchè possiamo condividerlo sempre di piu’.
Io ti offro la mia vita, il mio amore, il mio braccio, la mia spada
i miei occhi ed il mio cuore.
Prendi tutto, non lasciare nulla.
Se lo getterai via, io sarò morto e dovrò vagare per le foreste
ululando come una bestia insensata.
Ti amo, tienimi stretto. Tienimi per sempre.
Ti amo. .. nutriti del mio amore e fanne la tua forza.
Non avrei mai creduto di poter amare una donna
cosi’ come te tu hai tutto il mio mondo nel palmo della tua mano.”


Annunci
Published in: on 25/01/2011 at 12:54  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://angolinodichiara.wordpress.com/2011/01/25/il-lupo-e-la-colomba-langolo-del-romance/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. non è tra i miei preferiti,ma come tutti quelli della Woodiwiss è molto bello,ti rimane dentro. Se posso aiutarti posseggo l’e-book di questo e altri libri dell’autrice(tutti a parte cuori in tempesta e per sempre),se vuoi mandarmi una mail posso spedirtelo.Il cartaceo è tutta un’altra cosa lo so,ma se vuoi ridargli un’occhiata al pc o se possiedi un lettore e-book ,in attesa di trovarne una copia,magari nel mercato dell’usato 🙂

  2. questo libro e fantastico vorrei leggerlo di nuovo purtroppo il mio libro e andato perso


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: