Primo dell’anno in musica…

Buon 1° dell’anno a tutti!!!!

Come da tradizione ogni anno l’inizio del nuovo anno nella mia casa è scandito dalle note del Concerto di Capodanno da Vienna,accompagnato ormai da qualche anno anche da quello dal Teatro La Fenice di Venezia.

Il 1° concerto è ormai una tradizione che dura in pratica da quando ero piccina,grazie al quale in me è cresciuta la passione e l’amore per l’opera di Johann Strauss,il re del valzer.

Quest’anno il programma,diretto dal maestro Franz Welser-Möst,ha spaziato non solo nelle opere di Strauss jr e famiglia,ma anche di altri musicisti quali Franz Liszt,Joseph Lanner,Joseph Hellmesberger,lasciando un po’ da parte le opere di Strauss che in genere vengono eseguite in questa occasione,come “Il valzer dell’imperatore” “Il Pipistrello” e altre opere famose.Non sono però mancate polke e marce e i “classici” conclusivi come “Sul bel Danubio blu” (di cui mi spiace non riuscire a trovare un video) di Staruss jr e la Marcia Radetzky di Johann Strauss padre che come sempre coinvolge in uno sfrenato battimano ritmato tutta la sala degli Amici della Musica.

Prima di questo concerto,va in onda ormai da qualche anno un altro tradizionale concerto di Capodanno,quello che si svolge nel ritrovato Teatro La Fenice di Venezia.Qui il programma,quest’anno diretto dal giovane maestro direttore Daniel Harding accompagnato dal soprano Désirée Rancatore,il tenore Antonio Poli e il basso/baritono Luca Pisaroni,ha spaziato dai classici del melodramma italiano,da Donizzetti a Rossini,da Puccini a Verdi.

Ma quest’anno il capodanno in musica è iniziato ben prima del 1° giorno dell’anno.

Perdonatemi se passo un po’ “dal sacro al profano” e mi perdonino i grandi della musica immortale di cui ho parlato sopra,se accosto loro un cantautore dei giorni nostri,ma anmche lui a suo modo è e resterà immortale.

Sto parlando di Claudio Baglioni che ieri sera con un concerto di 3 ore e i suoi più grandi successi ha scandito e accompagnato l’arrivo della mezzanotte a Roma in Via dei Fori Imperiali. Personalmente io non sono mai stata(e nonostante l’esperienza di ieri mai sarò) un’amante dei capodanno in piazza,ma per Claudio Baglioni ho voluto fare un’eccezione,anche perchè negli ultimi anni purtroppo non ho più avuto occasione di andare ai suoi concerti.Questa era l’ultima occasione per vedere Claudio,perchè per un po’ di tempo si ritirerà a lavorare ad altri progetti,dopo un tour che lo ha portato in tutto il maondo e concludendosi proprio con la tappa di ieri sera.Sono state tre ore di musica stupenda,spensierate,immersa totalmente nelle canzoni del mio cantante preferito che non posso far altro che ringraziare pe raverci donato queste belle poesie in musica.

Detto questo vi lascio un po’ di video di questi eventi così diversi da loro,note completamente diverse,ma che in egual modo da anni scandiscono,non solo in occasione del capodanno,la mia vita e che fanno parte della colonna sonora delle mie giornate.

Johann Strauss Vater-Rdeztky March

Johann Strauss – Reiter-Marsch

Johann Strauss Vater – Cachucha-Galopp

‘Libiam nei lieti calici’, dalla ‘Traviata’ di Giuseppe Verdi-

e infine il conto alla rovescia su Via dei Fori Imperiali

Annunci
Published in: on 01/01/2011 at 19:27  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://angolinodichiara.wordpress.com/2011/01/01/primo-dellanno-in-musica/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: