I Pilastri della terra-la serie televisiva

Da venerdì 1 ottobre sui canali di Sky Cinema va in onda la co produzione inglese-tedesca-canadese, già trasmessa questa estate su Starz Tv,I Pilastri della Terra,serie in 8 puntate tratta dall’omonimo best-seller di Ken Follet.

Chi ha amato il libro,come l’ho amato mio ,ovviamente non può non fiondarsi a guardare questa serie.Ma mi sento di avvertire chiunque lo faccia ,che nonostante la buona qualità del prodotto,alla fine quelli che come me odiano il fatto che i libri vengano cambiati e stravolti,forse potrebbero rimanere un po’ delusi.

Innanzitutto voglio premettere una cosa:il libro l’ho letto più di 15 anni fa e quindi a parte i punti salienti della storia,il resto era un vuoto completo.Quindi ogni due minuti mi ritrovavo a commentare:”ma questo nel libro era così o no?” e quindi prendevo per buono quello che vedevo.Alla fine,due cose solo ricordavo alla perfezione,due..e proprio quelle sono state cambiate radicalmente ,senza contare il fatto che la parte finale del libro inerente alla storia di Enrico II e Thomas Beckett l’arcivescovo di Canterbury non è proprio menzionata,neanche di striscio.Quindi ,i pignoli sicuramente troveranno da ridire su questa serie e sulla sua non aderenza al libro,ma io ormai,pur appartenendo al gruppo dei pignoli,mi sono rassegnata al fatto che i libri trasportati al cinema o in tv,anche quando riescono a cogliere l’essenza e la bellezza dello scritto, non saranno mai uguali e qualcosa nella trama sarà sempre cambiato al di là delle esigenze sceniche.

Detto questo ,la serie sicuramente merita di essere vista.

La storia è piuttosto intrecciata e lunga(il libro si dipana lungo un arco di circa trent’anni,mentre qui c’è un salto temporale nell’ultima puntata di 10 anni),i personaggi sono molti,e ognuno di loro intreccia le proprie vite e la propria storia con gli altri.Il tutto prende le mosse dal naufragio della White Ship,l’imbarcazione reale dove viaggiano il figlio di re Enrico I e la sua corte,in cui muoiono tutti gli eredi diretti al trono d’Inghilterra.

Passano gli anni:re Enrico muore,lasciando l’Inghilterra in balia della guerra tra sua figlia Matilde e suo nipote Stefano che ambiscono entrambi al trono.Sullo sfondo di questa guerra si muovono i personaggi che intrecciano le lovo vite con questi personaggi storici: Il conte Bartolomew di Shiring ,fedele di Matilde e i suoi figli Aliena e Richard,che verranno privati dei loro averi dopo che il padre sarà imprigionato come traditore,Il crudele Wiliam Hamleigh e la sua famiglia che ambisce ad un titolo nobiliare e mira ad un matrimonio con Aliena che invece lo rifiuta,il vescovo Waleran Bigod che per la sua ambizione passerà più di una volta,insieme agli Hamleigh da una parte e dall’altra degli schieramenti,il mastro costruttore Tom e la sua famiglia,Ellen e suo figlio Jack che intrecceranno le loro vite con quella di Tom, e di altri personaggi e che nascondono un segreto che potrebbe cambiare la storia d’Inghilterra e far cadere le ambizioni di molti,il priore Philiph di Kingsbridge e tanti altri ancora.

Ed è proprio Kingsbridge con la sua cattedrale che farà da fulcro a tutte le vicende di questi personaggi,la cattedrale che per Philiph e Tom e poi per Jack diviene una ragione di vita.

Assisteremo ad una storia di ampio respiro, che segue le vicende dei suoi protagonisti per diversi decenni tra battaglie, inganni, tradimenti, amori, violenza, rovesci di fortuna, intrighi e giochi di potere e che ruota intorno alla costruzione della cattedrale.

Se pe rquanto riguarda lo svolgimento della storia ho avuto delle riserve,come spiegavo prima,mi sono trovata invece veramente soddisfatta dalla scelta del cast,tutto inglese.

Ho trovato veramente impressionanti per somiglianza con i personaggi del libro,su tutti gli interpreti di Tom,l’attore Rufus Sewell,molto intenso nella sua performance,e Jack, il londinese Eddie Redmayne, bravissimo a incarnare un personaggio che all’inizio del racconto è praticamente un bambino e che cresce e si evolve fino a diventare il vero eroe della vicenda.Notevoli anche le interpretazioni di Ian McShane , un Waleran invecchiato rispetto al romanzo, ma decisamente efficace nella sua perfidia, Hayley Atwell , un ‘indomita Aliena, Matthew MacFadyen ,che ho assai apprezzato nei panni di Philiph (a differenza di quanto invece lo detestai in quelli del signor Darcy nell’ultimo Orgoglio e Pregiudizio,dove  non lo ritenni assolutamente all’altezza del personaggio),e una bravissima Sarah Parish che da il volto(sfigurato) e un’anima malvagia a lady Regan Hamleigh.

Da notare anche una breve ma intensa apparizione di  Donald Sutherland,che è il conte Bartolomew e nella 7° puntata un cameo di Ken Follet nei panni di un mercante francese.

Insomma nonostante le mie perplessità iniziali ,una serie che comunque per chi è amante come me di questo genere è sicuramente da non perdere,sia che abbiate o non abbiate letto il libro,una serie che vi farà immergere nella realtà e brutalità del XII secolo, un momento storico in cui la precarietà politica la fa da padrone e rende la povera gente ancora più vulnerabile e debole di fronte ai soprusi e all’avidità dei nobili e degli uomini di Chiesa che pensavano più alla loro gloria che a quella del Signore.

Un intenso ritratto di un’epoca tumultuosa, trasportato dalle pagine alla tv,in maniera non fedelissima,ma comunque soddisfacente.

Annunci
Published in: on 06/10/2010 at 17:17  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://angolinodichiara.wordpress.com/2010/10/06/i-pilastri-della-terra-la-serie-televisiva/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: