Citazioni,battute,aforismi di tutti i generi,tratti da libri,film,telefilm e altro (Libri e poesie)

Per monti e burroni, per siepi e giardini, tra fiori e tra spini, tra flutti e tra tuoni, più lieve d’un raggio di sole di maggio volando viaggio al comando della divina che delle Fate è la regina. D’una primula dorata nella campanula fatata troverò nascosta la stilla incantata. ( William Shakespeare)
 

 
Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri?William Shakespeare
 
 
Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni.
William Shakespeare, La Tempesta
 
 
 
Sonetto XVIII William Shakespeare
 
Dovrei paragonarti ad un giorno d’estate?
Tu sei ben più raggiante e mite:
venti furiosi scuotono le tenere gemme di maggio
e il corso dell’estate ha vita troppo breve:

talvolta troppo cocente splende l’occhio del cielo
e spesso il suo volto d’oro si rabbuia
e ogni bello talvolta da beltà si stacca,
spoglio dal caso o dal mutevol corso di natura.
Ma la tua eterna estate non dovrà sfiorire
né perdere possesso del bello che tu hai;
né morte vantarsi che vaghi nella sua ombra,

perché al tempo contrasterai la tua eternità:
finché ci sarà un respiro od occhi per vedere
questi versi avranno luce e ti daranno vita.

 
 
 
 
 Andiamo signori .Ognuno al suo posto.Non ci lasciamo sbigottire da sogni petulanti.
La coscienza è soltanto una parola che adoprano i vigliacchi,scovata dai codardi per tenere in briglia i coraggiosi.
La coscienza,per noi,sono le nostre braccia gagliarde;legge,le nostre spade.In marcia e avanti!Attacchiamo da impavidi!Alla mischia!E se non in cielo ,entreremo, affiancati, nell’inferno!!!!
(William Shakespeare,Riccardo III , atto V scena IV)
 
 
 
Chi semina amore … raccoglie felicità… W. Shakespeare
 
 

 o notte beata! temo che,essendo com’ è di notte, tutto questo non sia altro che un sogno,troppo dolce e troppo lusinghiero peressere fatto di sostanza reale.” – Romeo e Giulietta – William Shakespeare

 

Dagli occhi delle donne traggo questa dottrina: del fuoco di Prometeo essi scintillan sempre; son essi i libri, le arti, le accademie che mostrano, contengono, nutrono il mondo intero; fuor d’essi non può eccellere nessuno.Pazzi allora voi foste a rinnegare le donne, e voi sareste pazzi ancora a mantenere i voti su cui avete giurato.Per amor di saggezza, parola a tutti cara, per amor dell’amore, cui tutti sono cari, per amore degli uomini che queste donne han fatto, o delle donne, che fan tali gli uomini, per una sola volta a quei voti manchiamo, per ritrovar noi stessi, o noi stessi perdiamo per mantenere i voti. È religione esser così spergiuri, dacché la carità ubbidisce essa stessa a una legge divina, e chi può separare amor da carità?

W.Shakespeare Pene d’amore perdute – atto quarto – scena terza

 
 
 
Sai quel luogo… quello che sta fra il sonno e la veglia, dove ricordi ancora cosa stavi sognando? Ecco, quello é il luogo dove
 ti amerò per sempre (Campanellino  – Peter Pan° di James M.Barrie  )
 
 
La prima cristallina risata del primo bambino si infranse in1000piccoli pezzi che si dispersero scintillando in tutto il mondo:
così nacquero le fate. La terra delle Fate,la terra dei desideri del cuore, dove la bellezza non conosce il declino o rovina, ma la gioia è accortezza e il tempo una canzone eterna. Che questa sia la porta dove inizia un viaggio di sorta, che nel Bosco Fatato vi porti a viaggiare e il Piccolo Popolo vi faccia incontrare. (Peter Pan-James.M. Barrie

 
 
È cosa nota e universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido patrimonio debba essere in cerca di moglie. E benché poco sia dato sapere delle vere inclinazioni e dei proponimenti di chi per la prima volta venga a trovarsi in un ambiente sconosciuto, accade tuttavia che tale convinzione sia così saldamente radicata nelle menti dei suoi nuovi vicini da indurli a considerarlo fin da quel momento legittimo appannaggio dell’una o dell’altra delle loro figlie.[Jane Austen, Orgoglio e pregiudizio]
 
 
Sono la creatura più felice dell’universo. Forse altri lo hanno detto prima di me, ma nessuno con tanta ragione. (Orgoglio e pregiudizio)
 
Sono poche le persone a cui io voglio veramente bene e ancor meno sono quelle di cui io nutro una buona opinione. Più conosco il mondo e meno ne sono entusiasta: ogni giorno che passa mi conferma nel mio giudizio sull’instabilità dei caratteri e sullo scarso affidamento che va fatto su ciò che può apparire merito o ingegno. (Orgoglio e pregiudizio)
 
 
 
 
Ho lottato invano. Non c’è rimedio. Non sono in grado di reprimere i miei sentimenti.
Lasciate che vi dica con quanto ardore io vi ammiri e vi ami.(Orgoglio e pregiudizio)
 
                                                                   
 “Non posso più ascoltare in silenzio. Devo parlare usando i mezzi che ho a disposizione in questo momento.Lei strazia la mia anima. Provo a un tempo agonia e speranza. Non mi dica che è troppo tardi, che quei preziosi sentimenti son per sempre svaniti. Mi offro nuovamente a lei col cuore che è suo ancor più di quando lo ha quasi spezzato otto anni e mezzo fa. Non osi più dire che gli uomini dimenticano prima delle donne, che l’amore di un uomo muore più rapidamente. Ho amato solo lei. Posso essere stato ingiusto, debole, schiavo di risentimenti, ma mai incostante.Lei sola mi ha indotto a venire a Bath. Penso solo a lei, per lei sola faccio progetti per l’avvenire. Non se n’è accorta? È possibile che non abbia compreso i miei desideri? Non avrei atteso neppure questi dieci giorni se solo avessi potuto leggere nei suoi sentimenti, come lei, penso abbia visto in fondo ai miei. Quasi non riesco a scrivere. Ogni istante sento qualcosa che mi soggioga. Lei abbassa la voce, ma io so distinguerne toni che altri non saprebbero cogliere. Creatura troppo buona, troppo eccelsa! Lei ci rende davvero giustizia. Lei crede veramente che gli uomini possano provare vero amore ed essere costanti. Mi creda, in me questi sentimenti sono i più fervidi, i più incrollabili.Devo andare senza conoscere il mio destino ma tornerò qui o vi seguirò non appena possibile.

Una parola, uno sguardo saranno sufficienti a farmi entrare in casa di vostro padre questa sera o mai più.”F.W.
(Lettera del Capitano Wentworth ad Anne Da persuasione-J.Austen )

                                                                  

“Il privilegio che rivendico per il mio sesso(non è certo invidiabile,non c’è bisogno che lo agognate) è che sappiamo amare di più,anche quando l’esistenza ela speranza sono finite” (Anne Elliot al capitano Harville-Persuasione-J.Austen)

 

 Una mente vivace e tranquilla può essere soddisfatta anche senza vedere nulla, e non vede nulla che non le piaccia”(Emma -Jane Austen)
 
 
Per qualche istante non fu detta una parola,e lei non sospettava di avere provocato alcun particolare interesse,quando si sentì tirare il braccio sotto a quello del compagno,e se lo sentì premere contro il cuore di lui.(Emma-Jane Austen)
 
Il fatto di essere affascinante,Harriet,non è sufficente ad indurmi al matrimonio;devo trovare anch’io affascinanti gli altri…almeno uno!(Emma-Jane Austen)
 
Non sono sensibile a nessuna delle attrattive del matrimonio che sentono le donne.Se dovessi innamorarmi,di sicuro sarebbe differente!Però non mi sono innamorata mai;non è una mia tendenza,non è nel mio carattere;e non credo lo sarà mai. (Emma – Jane Austen)
 
Quando la gente desidera fare colpo,deve sempre essere ignorante.

 Presentarsi come persone aggiornate significa essere incapaci di soddisfare la vanità degli altri:cosa che una persona sensibile dovrebbe sempre evitare.Specialmente una donna,se ha la sfortuna di sapere qualcosa,dovrebbe sempre fare in modo di nasconderla meglio che può.(Jane Austen-L’abbazia di Northanger)

 

La persona, sia questa un gentiluomo o una lady, che non sa apprezzare un romanzo deve essere intollerabilmente stupida.Jane Austen-L’abbazia di Northanger)

 Ce n’è forse appena uno su cento,sia dell’uno che dell’altro sesso,che non viene ingannato quando si sposa.Ovunque io guardi,vedo che è così;e mi rendo conto che non potrebbe essere altrimenti,dato che,tra tutte le tranazioni,è quella in cui la gente pretende di più dagli altri,ed è meno disposta che per altre cose ad essere onesta.(Mansfield Park)

Mamma,più conosco il mondo,più mi convinco che non troverò mai un uomo davvero degno di essere amato.Pretendo tanto!!Dovrà avere tutte le virtù di Edward,ma la sua persona e le sue manieredovranno essere dotate di tutto il fascino possibile!(Ragione e sentimento-Jane Austen)

Non potrei essere felice con un uomo i cui gusti non coincidessero con i miei sotto ogni punto di vista!Dovrebbe condividere tutti i miei sentimenti;ci dovremmo sentire entrambi attratti dallo stesso libro,dalla stessa musica.(Ragione e sentimento-Jane Austen)

Era un uomo serio e silenzioso.Il suo aspetto tuttavia,non era sgradevole,nonostante Marianne e Margaret lo considerassero un vecchio scapolo inveterato,perchè aveva già passato i 35 anni;anche se il suo viso non era bello,aveva dei lineamenti intelligenti e dei modi particolarmente signorili. (Ragione e sentimento-Jane Austen)

“Allora dimmi: come ti chiamano, a parte Tania o Tatiana?”
Il cuore le balzò in petto. “Chi?” Indietreggiò e alzo gli occhi soltanto quando fu a cinque metri a lui. “Qualche volta mi chiamano Tatia”. Lui non disse niente e sorrise. Quei silenzi la tormentavano: non sapeva mai come comportarsi. “Sei molto bella, Tatia”, le mormorò. “Basta”, replicò lei con un filo di voce. Non sentiva più le gambe. “Se vuoi, puoi chiamarmi Shura.” (il cavaliere d’inverno P.Simons)

Addio mia canzone sotto la luna e mio respiro, mie notti bianche e giorni d’oro, mia acqua fresca e mio fuoco. Addio. Che tu possa trovare conforto e una vita migliore, e quando l’alba occidentale illuminerà ancora una volta il tuo viso adorato, sii certa che quello che ho provato per te non è stato invano. Addio… E abbi fede mia dolce Tatiana. (il cavaliere d’inverno-P.Simons)

Soldato, lascia che ti accarezzi il viso e baci le tue labbra, lasciami urlare attraverso i mari e sussurrare attraverso i prati ghiacciati della Russia quello che sento per te… Luga, Ladoga, Leningrado, Lazarevo… Alexander, un tempo ora mi hai portata, e ora io porto te. Nella mia eternità, ora io porto te.

Attraverso la Finlandia, attraverso la Svezia, fino in America con le mani tese, mi ergerò e mi farò avanti, destriero nero che galoppa senza cavaliere nella notte. Il tuo cuore, il tuo fucile, mi conforteranno, saranno la mia culla, la mia tomba.
Lazarevo stilla il tuo essere nel mio cuore, goccia d’alba al chiaro di luna, goccia del fiume Kama. Quando mi cerchi, cercami là, perché là sarò tutti i giorni della mia vita. (il cavaliere d’inverno-P.Simons)

da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/libri/frase-104106?f=w:22>

 

 

ole.it/aforismi/libri/frase-5227>

 
Annunci
Published in: on 30/08/2010 at 19:28  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://angolinodichiara.wordpress.com/2010/08/30/citazionibattuteaforismi-di-tutti-i-generitratti-da-librifilmtelefilm-e-altro-libri-e-poesie/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: