Supernatural 4 stagione…

Ecco qui come avevo promesso un commento sulle prime puntate della 4° stagione di Supernatural.

Si ricomincia con un’immagine piuttosto inquietante…un primo piano suglio occhi,terrorizzati, di Dean,un primo piano con flash spaventosi,rossi ..poi il buio e Dean si risveglia in una bara.Fortunatamente non è una bara di prima categoria ma solo una cassa fatta di assi alla bene e meglio e il nostro,che casualmente ha anche un accendino in tasca, non si perde d’animo e riesce ad uscire fuori..beato lui,io sarei morta altre mille volte li sotto terra.uscito fuori dalla tomba Dean si guarda intorno e ai suoi occhi,anzi ai nostri con una bella inquadratura dall’alto apapre uno spettacolo di devastazione intorno alla sua sepoltura con tutti alberi abbattuti.Il nostro eroe si dirige verso una stazione di servizio dove capiamo subito che il caro vecchio Dean è tornato:infattti al primo accenno di presenze strane mette subito un pò di sale dietro la porta,sale che non fermerà la presenza che più tardi scopriremo non trattarsi di demone…poi ruba un pò di cibo,si scola una bottiglia e prende una rivista porno ..Dean non sembra essere cambiato e meno male!In secono luogo cosa fa,prova a chiamare sam che è irrangiugibile,poi chiama Bobby che gli sbatte il telefono in faccia.Così si presenta alla porta di Bobby che ovviamente non crede ai suoi occhi e cerca di ammazzarlo(ora detto tra noi,se mi si fosse presentato a me,così con quelal faccia da schiaffi,gli occhi dolcemente impertinenti e le labbra a cuore vhe dicono"Baciami,mordimi,mangiami",io gli sarei caduta ai piedi:oops:..poi fosse stato un demone mi avrebbe amamzzata ma fa niente sarei morta felice:mrgreen:.Fortunatamente Bobby non ha di questi problemi ormonali..e ci mancherebbe)Dopo i riconoscimenti di rito c’è un bell’abbraccio tra i due in cui si capisce che Bobby è davvero affezionato a Dean..e anche quando nella stanza d’albergo assiste all’incontro tra i due fratelli si vede che ha gli occhi lucidi per l’emozione..

Dopo di chè i due vanno alla ricerca di Sam e lo trovano in una stanza d’albergo con una ragazza che poi scopriremo essere una vecchia conoscenza ovvero Ruby con un altro corpo.Di nuovo attimi di commozione per quell’abbraccio tra i due fratelli.

Ok,poi veniamo al punto: chi ha salvato Dean?Lui pensa sia stato suo fratello,facendo un qualche altro patto,ma la cosa certo sarebeb stata piuttosto ripetitiva,ma Sam giura che non lo ha fatto e soprattutto nessun demone ha accettato di farlo) Quindi la cosa che ha salvato Dean non si capisce ancora cos’è anche s equalche intuizione possiamo averla quando durante la seduta per evocarlo brucia gli occhi della medium.Certo è che dev’essere uno con la manina pesante visto quel segno che gli ha lasciato..e meno male che non lo ha preso per il punto dove lo stava toccando la medium provolona (che avrà perso pure la vista ma prima ci vedeva benissimo)perchè altrimenti Dean si era giocato i gioielli di famiglia.

Quindi ecco là che dopo tre stagioni tre arriva finalmente l’altra parte della medaglia..quelli del piano di sopra che prima o poi io mi sentivo che dovevano apparire..e così appare Castiel dagli occhi blu in forma umana,perchè prima aveva cercato di parlare a Dean con il suo vero aspetto,col risultato che lo stava quasi ammazzando(era appunto lui dentro la stazione di servizio dove era andato dean appena "risorto" )…però devo dire il poveraccio che ha dato il corpo a Castiel(uomo devoto che sapeva a cosa andava incontro a quanto ha detto lui)s’èpreso subito una scarica di fucilate e un coltello in pieno petto..poveraccio.e cosa gli dice: gli dice che lo ha salvato per ordini superiori..addirittura il Boss opvvero Lui: Dio..e qui mi sono messa ad urlare di gioia perchè io l’ho sempre detto che Dean,se viene salvato addirittura per ordine di Dio,avrà un qualcosa di importante da fare (che poi implichi il fermare Sam questo credo si fosse capito,ma non solo per una questione tra Sam e Dean e demoni di bassa lega,ho sempre pensato che ci fosse in ballo un "bene superiore" e già la 2° puntata mi ha dato ragione leggere anche le mie recensioni sulle priem due stagioni per credere).
Ovviamente Dean alla notizia dell’esistenza di Dio la prende quasi a ridere e oltretutto si chiede perchè proprio lui(autostima mia portami via).e credo che cominci già a farsi delle belle seghe mentali e a vacillare nelle sue convinzioni.
Inoltre mi spaventa ciò che (non) ricorda dell’inferno,quelle scene e quei flash sono inquietanti ..ma mi sorge il dubbio:Dean non ricorda perchè l’angelo gli ha fatto qualcosa pe rdimenticare?o piano piano i suoi ricordi affioreranno? spero di si in un certo senso,perchè insomma non è che me la possono far passare così "Oh bella son tornata più figo e più bello di prima e mi sento bene"..no,io credo che un pò di tormento per Dean ci deve essere..se no non sarebbe Supernatural :mrgreen: e già nell’ultima puntata che ho visto la n 6 si capisce che Dean ricorda,ma forse ha convenientemente rimosso per un pò la cosa..chissà fino a quando..insomma,sono sadica,come Kripke,voglio un pò di Dean tormentato più di quello che già non è.
per quanto riguarda Sam…non mi piace quello che sta facendo..son contenta a livello di trama che abbiano rispolverato la storia dei suoi poteri(e si era capito alla fine della 3 quando Lilith non è riuscito a farlo fuori) ma non mi paice il percorso intrapreso sotto i consigli di Ruby.

Com’è starno questo chiasmo:il buono e devoto Sam con un demone per amica..il miscredente,donnaiolo,e bevitore Dean che ha una missione impartitagli niente popodimenochè da Dio e con un angelo a seguirlo da vicino..solo Supernatural poteva donarci questo.

Per adesso mi fermo,poi commenterò le altre puntate che fino ad ora ho visto.Intanto una bella scena,quella in cui entra in gioco Castiel in carne,ossa e ali…scena bellissima …in cui spiega a Dean chi è e perchè lo ha salvato.

       

Ed ecco qui a finir di commentare gli altri episodi che fino ad ora ho visto della 4° di Supernatural.

Parliamo del 2° ep Are You There God? It’s Me, Dean Winchester.

La puntata vede i nostri affrontare degli spiriti che già conosciamo:infatti in questa puntata i due fratelli(non prima di aver discusso dell’esistenza degli angeli e di Dio con Bobby che fa delle ricerche confermando l’esistenza degli angeli e tenedosi diplomaticamente fuori dalla discussione),si ritroveranno davanti niente meno che l’agente Henriksen,Meg Masters e Ronald alquanto incazzati con i nostri per essere morti (henriksen ci racconterà anche un retroscena che non ci saremmo aspettati:quando Lilith lo usccise in Jus in bello nella stagione 3 insieme ad altre persone nella stazione dipolizia non si limitò solo ad ucciderli,ma si divertì un bel po’ prima  atorturarli).Questi insieme a due inquietanti bambine che Bobby non riuscì a salvare sono “i testimoni” ovvero quelle persone che i cacciatori non sono riuscite a salvare e che cercano vendetta,(vedremo altri cacciatori amici di Bobby che periranno sotto i colpi dei fantasmiin cerca di vendetta)) e che sono morte violentemente. Scopriremo che i testimoni sono stati richiamati da Lilith e che come spiegarà Castiel a Dean nel finale questo è uno dei 66 sigilli che Lilith deve rompere per riportare Lucifero sulla terra e darà via così all’Apocalisse.Castiel e altri angeli devono impedire che questo avvenga,e hanno bisogno dell’aiuto di Dean che ancora però non capisce qual è il suo ruolo in tutto questo si arrabbia anche violentemente con Castiel salvo poi calmarsi e quasi pentirsi delle sue parole..Castiel lo rimette subito a posto con una bella minaccia: “Sono quello che ti ha tirato fuori dall’inferno e  posso ributtartici quando voglio” non prima di avergli detto  che Sam ha intrapreso una strada pericolosa e che Dean deve fermarlo altrimenti ci penseranno loro.

Ecco qui che pian piano viene alla luce la storyline della stagione, e immancabilmente  viene fuori l’Apocalisse com’è tipico di serie tv del genere..spero che Supernatural non cada in banalità o stupidaggini nel trattare questo tema,ma sono sicura che ciò non accadrà.

Le puntate successive continuano su un ottimo livello,quindi perché pe rla story-line principale dovrebbero combinare stupidaggini?penso proprio che Kripke e co non  mi deluderanno.

E passando alla 3° puntata   In the Beginning, abbiamo un Dean in stile Marty MacFly,che viene spedito indietro nel passato a conoscere i suoi genitori da giovani e i segreti della sua famiglia. All’inizio dalle parole di Castiel “tu devi fermarlo”  si pensava che Dean dovesse fermare il demone dagli occhi gialli nel passato,ma si capirà che la puntata servirà più che altro a Dean per capire la verità su Mary ,verità che Sam ha sempre dimenticato di fargli presente ,Mary conosceva Azazel,ma come? Dean scopre che la madre e la sua famiglia sono cacciatori,mentre John è un semplice ragazzo che non ha nulla a che fare con quel mondo.E così ecco l’amara verità: Mary ,perde sia madre che padre per mano di occhi gialli che uccide anche John ,ma le offre in cambio di riavere il suo amato ,ma Mary deve concedergli una cosa: ovvero di entrare indisturbato in casa sua 10 anni dopo. Dean non riesce a fermare tutto questo,e come gli dirà Castiel ,il passato non può cambiare..e si capisce ora a chi era riferito quel “devi fermarlo”. Insomma Azazel stringeva dei patti con i genitori dei bambini speciali,per andare da loro 10 anni dopo e fargli bere il suo sangue come è avvenuto con Sam,ma il suo fine ultimo non era solo quello che fino ad ora conosciamo(l’apertura della porta dell’inferno) ma c’è delk’altro che Cas e gli altri angeli devono scoprire.

In questa puntata è bellissima l’interpretazione di Jensen Ackles,soprattutto nel confronto con Mary quando lei parla delle sue speranze pe ril futuro,del fatto che ama John e che vuole i suoi figli lontani da tutto quello con cui invece è cresciuta lei..Dean a queste parole non sa trattenere le lacrime e supplica Mary di fargli uan promessa:di non alzarsi la notte del 2 novembre dell’83 qualsiasi cosa senta. Una delle scene meglio interpretate da Jensen,da stringere il cuore per quanto è commovente.

E così arriviamo al 4° episodio  Metamorphosis che inizia con la scoperta da parte di Dean di cosa sta combinando Sam insieme a Ruby.Sam usa I suoi poteri per esorcizzare le persone senza ucciderle e liberarle dal demone.Dean non la prende bene e prende a pugni Sam ( e finalmente..mi piace tropo quando Dean prende  a pugli Sam) .Dopdichè I due vanno ad indagare su un nuovo caso chiamati d aun vecchio amico.Si tratta di un caso riguardante un essere(ora non ricordo il nome del mostro di turno) che sembra normale allapparenza vive una vita normale,ma ad un certo punto sviluppa un appetito terrificante e se si nutre di carne umana si trasforma pe rsempre.

Il vecchio cacciatore amico dei bros, aveva già ucciso 30 anni prima quest’essere ma questo aveva una famiglia,una moglie che aspettva un bambino.E quel bambino ora è cresciuto e arrivato al 30 anno di età comincia a manifestare I primi sintomi.Il caso è molto sentito da Sam,che pensa che se l’uomo riuscirà a resistere al suo istinto non diventerà un mostro.Dean non crede sia saggio andare a parlare con un uomo e spiegargli quello che è,ma Sam lo convince…è la sua speranza..lui si rivede in un certo senso in quell’uomo,un uomo che lotta contro la sua natura oscura per non diventare un mostro.La situazione però precipita I bros dovranno uccidere il mostro..e otterremo almeno per adesso la promessa di Sam di non usare più I suoi poteri.Ma durerà questa promessa con quell’infida di Ruby che continua a girargli intorno?..io ci credo poco.

Il 5 episodio Monster Movie è un episodio di stacco ,un episodio che torna un pò alle origini con un bel vecchio caso e I due fratelli senza pensieri per la testa(si fa per dire).certo quando inizia una trama così coinvolgente un episodio a se può sembrare un fastidioso intermezzo,ma questo no,questo è un episodio bellissimo.Girato in bianco e nero fa il verso a quei film horror del genere omaggiandoli con il mostro della settimana,che niente altro è che un mutaforma un po’ svalvolato che si trasforma nei grandi mostri del cinema horror Dracula,L’uomo lupo e la mummia,vivendo la sua vita come in un film.

Un episodio molto bello e divertente,con la teroria della “riverginazione” di Dean che fa morire dal ridere, e con altri risvolti comici molto divertenti. Inoltre in questo episodio Dean sembra quasi accettare la sua vita e il suo lavoro come un dono ,come una missione il salvare gli altri,come dirà alla ragazza protagonista dell’episodio a cui salva la vita che si chiedeva come potevano sopportare quella vita fata di privazioni e rinunce.

Nel 6° ep. Yellow Fever ecco altre scene di alto divertimenti con Dean in una veste inedita: un pauroso fifone che ha paura persino di un gatto e di uno Yorkshire innocui. Dean viene infettato da un virus “fantasma” che fa morire di paura a causa di visoni le persone che lo contraggono. E nei minuti finali prima che Sam e Bobby facciano fuori il fantasma Dean vede Lilith che lo terrorizza e che gli dice che lui ricorda bene cosa ha passato all’inferno ma che fa finta di niente:e mi pareva strano,non era credibile questa cosa che Dean tornasse senza un minimo di tormento interiore-come se già non ne avesse abbastanza,ma supernatural non sarebeb Supernatural senza un Dean tormentato; aspetto con ansia di vedere come se l’è passata laggiù il nostro eroe.

 

Insomma 6 puntate di ottimo livello,belle,intense,con casi sempre interessanti,ma la storia di fondo ben presente,col dualismo mai come in questa stagione rimarcato tra Sam e Dean,che purtroppo ahimè sembra che non saranno più come prima sulla stessa linea d’onda,nonostante le promesse e le dichiarazioni di facciata,ognuno nasconde all’altro qualcosa:Dean si guarda sempre bene dal dire  a Sam quelloche vede in casi particolari come nelle visioni di quest’ultma puntata o nei sogni della puntata 10 della stagione 3,anche perché ciò che vede è la sua paura più grande ,ovvero vedere Sam trasformarsi in quello che hanno sempre combattutto:un mostro. Mentre Sam di contro non ha detto a Dean molte cose in precedenza..insomma l’intesa tra i due fratelli nonostante le diversità che li hanno sempre contraddistinti dall’inizio ,sembra essere minata in questa stagione e il percorso a me onestamente pare già ben tracciato..ma chissà magari mi sbaglierò…

Bhè per ora mi fermo,in attesa delle prossime puntate.

 

Published in: on 29/09/2009 at 19:09  Lascia un commento  

Supernatural 3° stagione.

  Bene,è giunto il momento di commentare la 3° stagione da poco conclusasi di Supernatural,la più bella serie degli ultimi anni.

Dove eravamo rimasti?La 2° stagione si era conclusa con la morte del nemico di sempre dei nostri fratellini preferiti ovvero il demone dagli occhi gialli,che finalmente e meritatamente si è preso una bella pallottola anti-demone sparata da quello strafigone di Dean che dopo anni si è tolto la soddisfazione di vendicare la sua adorata mamma! cavolo e quando ce vò ce vò,come si dice a Roma!

Però la storia non finisce qui,perchè il finale ok da una parte è buono,cattivo eliminato i buoni trionfanovissero felici e contenti? ma de che..infatti il finale della season 2° da una parte ci lascia in sospeso come è degna tradizione di ogni buona serie tv che si rispetti.Allora cos’è successo: per prima cosa,quel mascalzone di Azazel (così scopriremo chiamarsi il demone dagli occhi gialli) era riuscito a far aprire la porta dell’inferno,e quindi una caterva di spiriti demoniaci e inferociti (ma anche qualche anima buona che era finita all’inferno per qualche altro motivo,vedi John il papà dei nostri) si riversano sulla terra.Qundi ora i nostri cacciatori avranno un bel pò da farsi.

In secondo luogo c’è un altro piccolo particolare(ma piccolo eh?) che ci farà trepidare per tutta la terza stagione(almeno:io ho trepidato e pure tanto):Sam,era un attimino morto prima che Azazel e il suo fido "ragazzo speciale" sopravvissuto all’ "American Idol per ragazzi speciali" aprissero le porte dell’inferno,ucciso proprio da quest’ultimo tizio un tale Jack,e Dean disperato per la perdita del fratello compie la più grande cazzata della sua vita a mio avviso, ovvero stringe un patto con un demone per riavere indietro suo fratello offrendo in cambio la sua anima (tormentata e con qualche macchia ma pur sempre un’anima che non merita di finire all’inferno). In cambio ottieno solo un anno di vita.sigh.

E così per tutta la terza stagione i fan sfegatati come me dello strafigo  trepidano per questa spada di Damocle che pende sulla testa dell’amato cacciatore.Questa sarà la storyline principale che si concluderà con un finale schock che più schock non si può,ma per fortuna in America la 4° stagione è già storia e quindi evviva gli spoiler e vi posso dire che ci penserà qualcuno a salvare il nostro eroe..finalmente arriva la cavalleria e la 4° stagione promette una bella battaglia con tanto di schieramenti demoniaci e angelici.

inoltre nella 3° stagione si scopre un nemico potente,tale demone Lilith (nome che se promette bene come da tradizione, ci riserverà una cattiva con i controfiocchi e già da quel poco che abbiamo visto è una gran bella bastardona)che vuole far fuori Sam perchè lo vede come un rivale,ma non ci riesce:quindi tanto potente non sei..o Sam è più potente di te?e magari ti è venuta l’idea di formare una bella copia di demoniaci dominatori dell’universo-specie senza Dean l’angelo custode di mezzo-perchè a me il modo in cui sei scomparsa all’ultimo non mi ha convinto molto.Tra l’altro Lilith  è pure il demone che ha il contratto di Dean e con una certa soddisfazione farà di lui "cibo per cani" (ma hai fatto i conti senza l’oste cara Lilith ,qualunque siano i tuoi conti).sta stronzona…già la odio di brutto.

Comunque ,tralasciando per una attimo la storyline di questa stagione bisogna dire che le singole puntate sono state come sempre di ottima fattura,ai livelli delle serie precedenti con dei picchi di assoluta bellezza come la puntata natalizia(A Very Supernatural Christmas) che nonostante sia andata in onda di Ferragosto non ha perso fascino e il potere di scatenare la lacrima di commozione.Oppure la bella puntata della nave fantasma dove i Winchester in smocking valgono da soli il prezzo del biglietto(come si dice in gergo),o la puntata "comica" della zampa di coniglio che mi ha fatto morir dalle risate,o la puntata dedicata ai Ghostfacers un esperimento che a me non è piaciuto molto,ma altri fan hanno apprezzato,oppure la puntata "Mistery Spot" equamente divisa in grosse risate e tante lacrime ( per la prima volta ho pianto con e per Sam..in genere sono una di quelle che "piange quando Dean Winchester piange" ihih ) o ancora Malleus Maleficarum e Jus in bello in cui facciamo la conoscenza della stronzona (Lilith) prima per sentito dire e poi di fatto..insomma fino ad arrivare all’ultima puntata in un crescendo di drammaticità,ma nonostante questo regalandoci anche nel corso della serie com’è tradizione di Supernatural scene e battute che strappano delle risate.

Perchè è proprio questo il bello di questa serie,ti fa,spasimare,mette paura e ti tiene incollata alla poltrona,ti commuove,ma ti fa anche ridere in certe occasioni.

Un’ultima annotazione sui due attori protagonisti:nel corso delle puntate hanno molto affinato la loro intesa(che già si vedeva essere buona sin dall’inizio) e a volte bastano delle scene in cui ci sono solo sguardi per far capire l’alchimia che c’è tra questi due, che è uno dei punti di forza dello show!inoltre Jared PadaleckySam come ho avuto modo di notare già dalla seconda stagione era migliorato nettamente e in questa terza da ancor più prova di maturità,mentre Jensen AcklesDean continua sull’ottima strada intrapresa sin da inizio serie,dove si vedeva che tra i due era il più incisivo in fatto di recitazione.Inoltre,fatto assolutamente non secondario,più passano gli anni e più i due diventano di una bellezza sconvolgente che quasi ferisce gli occhi.curiosità: ma quando hanno fatto sti due ragazzoni texani poi hanno buttato lo stampino?speriamo proprio di no,ma a guardarsi bene intorno viene da credere il contrario.

bene direi che è tutto,per concludere un bel video ,con uno dei pezzi più commoventi della season finale(questo e quello in cui scocca l’ora di Dean sono stati una pugnalata per il mio tenero cuoricino deanwinchesteriano Cuore infranto)

Buona visione.

 

Supernatural 3×16 – Dean & Sam sing Dead or Alive
   

Published in: on 18/09/2009 at 12:25  Lascia un commento  

Juve-Bordeaux..peccato

Ieri c’è stata la prima partita della stagione della Champions League.
peccato,la juve non ha brillato e nonostante sia andata in vantaggio per prima ha portato a casa solo un pareggio,avvenuto per altro in fuori gioco(per carità difficile da giudicare ma se fosse accaduto a parti invertite e qui in Italia apriti cielo) In più ci si è messa anche la sfortuna,con quella traversa di Marchisio nel finale.Ma forse eravamo stati troppo brutti nel 1° tempo per meritare la vittoria.
Comunque un pareggio all’esordio non è tutta questa tragedia come molti la fanno passare,se Marchisio avesse buttato dentro quella
palla oggi si parlerebbe di tutt’altro..certe cassandre non si possono ne leggere ne sentire,mamma mia che pessimismo cosmico!!!Io invece ho fiducia,bisognerà vincere già a partire dalla prossima partita col bayern,e soprattutto sperare nel rientro di alcuni illustri infortunati.
Intanto rituffiamoci nel campionato già da sabato col Livorno (che diamine però le giochiamo quasi tutte di sera e di sabato…non è possibile!!!)
Sempre Forza Juve io non ti mollo !!!
 
Published in: on 16/09/2009 at 14:07  Lascia un commento  

Ciao Patrick

  Ci ha lasciati,dopo una lunga e difficile malattia ,l’attore  Patrick Swayze,che verrà per sempre ricordato nell’immaginario collettivo come interprete di film romantici quali Dirty Dancing e Ghost,ma non solo,occorre ricordare moltissime altre interpretazioni quali Point Break,La città della gioia,Donnie Darko,Letters from a Killer e tantissimi altri titoli . Io lo ricordo anche per lo sceneggiato televisivo "Nord e Sud" del 1985 quindi due anni prima di Dirty dancing ed è da li che Patrick iniziò a farmi sognare.

Voglio ricordarlo così,sempre bello e dolcissimo nel film ce lo ha consacrato al grande pubblico e che ha fatto sognare milioni di ragazze.

 YouTube – Dirty Dancing – Time of my Life (Final Dance) – High Quality

Ciao Patrick grazie pe rtutte le emozioni che ci hai donato.

 

Published in: on 15/09/2009 at 09:17  Lascia un commento  

Quattrocento..una recensione negativa.

Non è detto che si debba sempre scrivere di cose positive o che ci piacciono quindi voglio parlarvi di un libro che mi ha fortemente deluso:Quattrocento di Susana Fortes
IN SINTESI
Firenze, aprile 1478. Sono giorni terribili, quelli che seguono il fallimento della congiura ordita dalla famiglia Pazzi contro i Medici. Firenze è assetata di sangue, decisa a punire con la tortura o con la morte chiunque abbia partecipato alla cospirazione. Al sicuro nel suo palazzo, Lorenzo il Magnifico viene a sapere dei cadaveri gettati in Arno, delle decapitazioni, dei linciaggi. È la città intera che vendica l’assassinio di suo fratello Giuliano e che si consegna nelle sue mani, rendendolo potente come non mai. Però Lorenzo non sa che i fili di quella congiura sono stati tirati da personaggi molto più influenti della famiglia Pazzi. E ignora di essere lui stesso un burattino nelle mani della Storia… Firenze, oggi. Sono in pochi a conoscere Pierpaolo Masoni, pittore rinascimentale dallo stile e dall’animo tormentati. E Ana Sotomayor, dottoranda in Storia dell’arte, è arrivata a Firenze proprio per capire qualcosa di più su questo oscuro personaggio, che esercita su di lei un fascino singolare. Le sue appassionate ricerche si appuntano su uno dei quadri più controversi di Masoni, in restauro nei laboratori degli Uffizi, e su una serie di quaderni in cui il pittore racconta nei dettagli la propria esistenza e gli eventi che hanno segnato la storia di Firenze alla fine del XV secolo, tra cui la congiura dei Pazzi. D’un tratto, però, Ana diventa oggetto di minacce e ricatti e si ritrova a temere per la propria vita e per quella delle persone a lei care.

 
Un libro sulla scia dei libri di Dan Brawn con quadri che nascondono misteri e l’alternarsi di storia presente e storia passata che mi ha ricordato anche  "Profezia" di Marco Buticchi,ma che mi ha lasciato un gran senso di delusione.
Un libro che mi pare incompiuto..più andavo avanti e mi avvicinavo al finale e più non si scioglieva niente di tutto l’intreccio che poi viene risolto in pochissime pagine ,mentre la storia che si svolgeva nel 400 rimane a mio avviso incompiuta.
Interessante  l’idea di costruire un romanzo su un fatto storico  – la congiura dei Pazzi – coniugato con un pittore sconociuto – Masoni- ed un quadro inesistente – La Vergine di Nievole: un guaio che l’idea sia sprecata.  Un colpo di scena – chi sta dietro la congiura ?che poi non è tale –  l’ennesima associazione segreta vaticana  che coinvolge non si sa bene cosa e chi e che avrebbe come scopo quello di dare vita allo IOR.
Veramente una gran delusione viste le premesse e la bella copertina del libro,la lettura alla fine è anche scorrevole e ci sono anche belle descrizioni della Firenze quattrocentesca anche se così a memoria ci sono anche degli sbagli cronologici,ma ripeto è la storia che da un senso di incompiutezza e alcune cose come la storia d’amore della protagonista sembra buttata la senza un approfondimento psicologico tanto per riempire le pagine..insomma per farla breve quando ho finito il libro la mia prima impressione è stata questa: ma che voleva dire questo libro?
sinceramente 10 spanne sotto tutti ilibri che ho letto questa estate..sconsigliato,non fatevi ingannare e attrarre dalla storia come è accaduto a me,c’è di meglio da leggere.
Published in: on 02/09/2009 at 00:40  Lascia un commento