San Valentino di sangue l’horror in 3d che ha sbancato i botteghini.

Allora,oviamente non posso non parlare di questo film,che ho visto 2 domeniche fa,quindi prima rispetto ad Angeli e demoni di cui ho scritto poc’anzi.
Premessa:guardo e ho guardato molti di questi film horror-splatter,ma mai mi sono sognata di andarli a vedere al cinema.per la maggior parte sono quasi sempre soldi buttati.Ma questo aveva un suo motivo che risponde al nome di Jensen Ackles,il mio mitico Dean della serie Supernatural.
Il film ha avuto gran successo al botteghino,probabilmente per l fatto di essere il primo horror girato in 3d ma da quello che ho letto ha avuto  recensioni contrastanti.
Io l’ho visto in 2d onestamente poco mi interessava degli effetti speciali e cose varie ,puntavo più che altro sulla trama e sul protagonista.
Inoltre ero partita aspettandomi un film stupido senza capo ne coda,e invece mi ha piacevolmente sorpreso nel senso che non è un capolavoro o un film che entrerà nella storia,ma non è stato così malaccio come credevo.se devo dargli un voto una 6 ci può stare tutto.
La trama in breve:
Tom Hanniger minatore della città di Harmony, causa un incidente in un tunnel che uccide cinque persone e manda in coma permanente Harry Warden. Esattamente un anno dopo, durante il giorno di San Valentino, Harry Warden si sveglia dal coma e uccide brutalmente con un piccone ventidue persone, prima di venire ucciso dalla polizia. Dieci anni dopo il massacro, Tom ritorna ad Harmony nel giorno di San Valentino. La sua ragazza d’infanzia Sarah è ormai sposata con il suo ex migliore amico Axel, lo sceriffo della città. Ma quella notte, dopo anni di pace, qualcosa riemerge dall’oscuro passato della città: un killer armato di piccone e coperto da una maschera protettiva da minatore. In breve tempo, Tom, Sarah e Axel realizzano che l’uomo potrebbe essere Harry Warden tornato a reclamare le loro vite.
Ma passiamo alla cosa più importante del film(almeno per meA bocca aperta):il protagonista Tom,ovvero il divino Jensen Ackles Cuore rosso.Ok mi piacerebbe vederlo cimentarsi in storie diverse dalle solite alle prese con mostri e assassini,ma comunque il ragazzo è sempre un bel vedere(provare per credere :date uno sguardo alle foto) ,e poi tra le riprese di una stagionedi Supernatural e l’altra ha avuto il tempo di fare solo questo e a sua detta era molto attrattatto dall’idea del 3d.
Come al solito secondo me il punto di forza di questo ragazzo è lo sguardo,recita con gli occhi come amo dire io,è molto espressivo,ormai sono completamente di parte ma lo trovo divino in tutto quello che fa.Spero proprio che una volta terminato Supernatural trovi altri spazi sia in tv che al cinema,perchè credo che veramente se lo meriti.Quindi se il film ha avuto gran successo al botteghino non posso che essere felice per lui.
 
Ovviamente nel film c’è un bel finalino come dire ” a sorpresa” ma non vi anticipo niente..e chissà se forse ci sarà un seguito..Caldo
E ora godetevi questo ben di Dio che risponde al nome di Jensen Ross Ackles da Dallas,Texas Cuore rosso
Published in: on 21/05/2009 at 11:26  Lascia un commento  

Angeli e demoni.

Ieri sera sono andata a vedere "Angeli e Demoni". Ero un pò prevenuta e non contavo di vederlo,perchè ero rimasta molto delusa dal Codice da Vincia,film di una noia mortale,poi leggendo varie recensioni e seguando alcuni consigli che mi dicevano che questo film era molto meglio dell’altro ,mi sono convinta,anche perchè con un titolo così questo film non poteva sfuggirmi in realtà.
Mi è piaciuto molto di più rispetto al primo,molta più azione,molto più comprensibili(almeno per me) i riferimenti, gli indizi, i luoghi(bhè se una che ha studiato storia dell’arte con conoscesse certe cose sarebbe la fine A bocca aperta ) belle le location,la corsa con i minuti contati nelle strade di Roma.
E poi il solito dualismo scienza e fede…dice bene alla fine:"Ma perchè le due cose non possono coesistere?" ed è sintomatico il nome scelto dal Papa eletto nel film.
Onestamente trovo meno offensivo questo film rispetto al codice da Vinci nei confronti della Chiesa.Lo ammetto certi temi un pò,infastidiscono anche me in quanto credente,il punto è che questi sono romanzi e come tali vanno presi,ma il problema sorge quando ,qualcuno che ha interesse fa di questi romanzi qualcosa di più e si crede che in un certo senso ci possa essere un fondo di verità.
Questo film lo trovo migliore rispetto al Codice perchè comunque,può essere visto anche un atto d’accusa alla Chiesa(o meglio vise le polemiche suscitate la Chiesa stessa lo vede come tale o comunque lo ritiene offensivo), si sa che in nome della fede la Chiesa ha compiuto i peggiori misfatti(basti citarel’Inquisizione,è storia niente da obiettare in proposito,non lo si può negare)ma nello stesso tempo lascia appunto aperta la speranza di un’apertura della Chiesa verso la scienza ,mentre il Codice lo trovavo più mirato verso proprio i fondamenti della cristianità e il fatto che le sue teorie siano state riprese e fatte oggetto di documentari,bhè questo non mi piacque molto così come forse non è piaciuto alla Santa Sede.ma ripeto sono solo romanzi e come tali vanno presi,è lo specularci sopra che non va bene ed è forse per questo che la Chiesa si mette sulle difensive quando si parla di queste storie.
Comunque è un film che mi sento di consigliare.
 
Published in: on 21/05/2009 at 10:24  Comments (2)