Gran Ballo di Carnevale.

Sabato passato era sabato grasso, giorno clou del carnevale. Quest’anno l’ho festeggiato in maniera veramente strepitosa!!!Vista la mia passione per la rievocazione storica e gli eventi degli ultimi due anni a cui ho partecipato, ho avuto la fortuna di conoscere persone che amano questo tipo di eventi e così ho proposto di partecipare al Gran Ballo di Carnevale tra epoche, che si è tenuto all’Hotel St, Regis a Roma. Il ballo è organizzato dalla Compagnia di danza storica, una compagnia storica che da più di vent’anni tiene corsi di danze dell’ottocento, organizza Gran Balli e il suo corpo di ballo ha partecipato a grandi manifestazioni nazionali ed internazionali. In genere i Gran Balli che organizzano sono sempre in stile ottocentesco con abiti con crinolina e sono dedicati ovviamente a chi sa già ballare queste danze, mentre il ballo di Carnevale è aperto a maschere di epoche diverse e il maestro di cerimonie introduce e indica i passi delle danze, quindi anche chi è poco pratico può danzare insieme agli altri invitati.(La stessa formula dei tè danzanti che sono accessibili anche ai neofiti).

E’ stata davvero una bellissima esperienza, l’hotel e la sala da ballo erano veramente spettacolari, l’albergo,uno dei più belli di Roma, si trova in un  palazzo risalente al 1894 che invita a scoprire la sua collezione di opere d’arte e antiquariato, una scalinata con stucchi realizzati a mano, gli scintillanti lampadari di cristallo di Murano e la Sala da ballo Ritz, maestoso simbolo della Belle Époque,e gli invitati, in questo salone da sogno, vestivano abiti di epoche più svariate, dal medioevo, ai primi 800 con lo stile impero e regency, dal 700 fino all’ottocento più inoltrato. Inoltre i balli sono stati molto belli, e alcuni così semplici da poter permettere a tutti di ballare, sulle note di mazurke, polke, e valzer della miglior tradizioni. Intermezzi tra un ballo e l’altro sono state le esibizioni della City of Rome Pipe Band e l’Accademia di Danze Irlandesi Gens D’Ys, che hanno suonato e danzato musiche scozzesi e irlandesi, l’esibizione di danze barocche, e degli sbandieratori di Cori, il tutto condito da un buffet di dolci e poi la cena. 

E’ stata veramente un’esperienza meravigliosa, sembrava di essere in un film in costume o in un libro, in un’atmosfera da sogno che ancora oggi a tre giorni di distanza non riesco a dimenticare. Già da ora posso dire che il prossimo anno, se tutto va bene, mi piacerebbe rifare questa esperienza, che consiglio davvero a chi ama questo tipo di eventi.Per una volta si smettono i panni moderni, e per qualche ora si vive in un’atmosfera magica che ci fa dimenticare tutto il mondo che ci gira intorno e ci catapulta in un sogno ad occhi aperti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci
Published in: on 09/02/2016 at 20:25  Lascia un commento  

BUON ANNO

HappyNewYearWinterScenePinecones

gif new year

Tanti auguri di Buon 2016!

Published in: on 31/12/2015 at 12:56  Lascia un commento  

Mostra dei 100 presepi alla Sala del Bramante.

Nella splendida cornice di Piazza del Popolo, si tiene la 40° edizione della mostra 100 presepi, un appuntamento fisso nella capitale. Era da qualche anno che non visitavo questa mostra e qualche giorno fa, complice un incontro tra amici ho avuto l’opportunità di rivederla. E’ sempre molto bella e suggestiva, ci sono presepi per tutti i gusti, da quelli tradizionali a quelli più moderni, da quelli variopinti e colorati delle popolazioni sud americane a quelli della tradizione classica italiana, da quelli molto grandi come il presepe di sabbia a quello minuscolo che sta in una pallina da ping pong.

Quelli che mi hanno colpito di più sono stati il presepe in stile Via col vento con tanto di Rossella O’hara e Rhett Butler ,quello con laghetto sulfureo e casette rustiche rifinite nei minimi dettagli all’interno e all’esterno e quello fatto con la pasta, anch’esso curato nei minimi dettagli fatti di pasta. Moderno,ma molto particolare quello fatto dentro il cofano di una vecchia 500, creato con candele e pistoni.

E’ una mostra molto particolare, ogni anno ci sono presepi nuovi e divertenti,altri invece con molto significato, ma tutti molto belli e particolari. La mostra resterà aperta fino al 10 gennaio,alla sala del Bramante in Piazza del Popolo, e se non sapete cosa fare per queste feste può essere una buona occasione per vedere qualcosa di carino.

 

Published in: on 30/12/2015 at 16:35  Lascia un commento  

Buon Natale

Victorian-Christmas-Carol

Carissimi auguri di Buon Natale dall’ Angolino di Chiara.

Published in: on 23/12/2015 at 17:50  Lascia un commento  

Star Wars VII:Il Risveglio della Forza.

Quello di oggi,non sarà certo un articolo originale, e se avete girato un po’ per il web, forse ne avrete letti a bizeffe, e saprete che ieri è uscito il capitolo VII della saga di Star Wars, che a me comunque piace chiamare sempre Guerre Stellari. Ora, di fronte questa massiccia campagna mediatica riguardo all’uscita del film ci sono due diversi filoni di pensiero: quelli che “Oh mio Dio non se ne può più, io non ho neanche mai visto Guerre Stellari” e quelli(come me) che ad ogni accenno della colonna sonora, ad ogni fiammeggiare di spada laser vanno in brodo di giuggiole. Se appartenete alla prima categoria e bazzicate il mio blog, vi chiedo scusa fin da ora per l’ennesimo articolo sul film che trovere in rete.star-wars-il-risveglio-della-forza-poster-ufficiale-maxw-654

Da fan scatenata della Saga( quella con la S maiuscola), che ha visto più di un centinaio di volte il film, che la scorsa settimana ha fatto un re-watching dei precedenti sei capitoli, che ha voluto andare a vederlo proprio il giorno dell’uscita (anche per evitare di incappare in spoiler come invece è successo ad alcune mie amiche che non l’hanno ancora visto), non posso quindi esimermi dal parlare in questa sede del film, che appunto ho visto ieri sera.

Per rispetto a chi ancora non l’ha visto mi asterrò anche io da spoiler e dal raccontare la trama dettagliata del film, vi lascerò solo le mie impressioni su questo nuovo capitolo.

C’è da dire per prima cosa che il film mi è piaciuto, ma mi ha anche lasciato un senso di nostalgia. E si perchè tutto il film è stato un po’ improntato sulla nostalgia della vecchia saga, con molti riferimenti e omaggi, e sicuramente ha dato un po’ a tutti, specie a quelli un po’ più grandicelli, l’idea che il tempo passi inesorabilmente e che anche icone immortali prima o poi invecchiano. Infatti è stato emozionante ritrovare gli attori della prima inimitabile saga, quasi 40 anni dopo e ovviamente invecchiati. Un po’ come ritrovare i vecchi compagni di scuola che appena te li trovi davanti non sai se commuoverti o lanciare urla di gioia e accade quindi un miscuglio delle due cose.

Il film a livello di trama non è tutto questo granchè, possiamo dire che la storia si ripete, ma anche se per certi versi si ricalca la storia dei film passati, io non l’ho trovato pesante e ripetitivo, ma al contrario un bell’omaggio ad una Saga che ha fatto storia. A differenza della 2° trilogia, quella degli anni novanta ritroviamo la tecnologia e le atmosfere della vecchia saga, mentre in quella, nonostante si svolgesse anni prima avevo trovato un po’ troppo “moderne” le apparecchiature,i caccia, le astronavi ecc. Il film pone le basi per una nuova trilogia, che a mio avviso riserverà ancora sorprese e regalerà emozioni ai fans. Certo, i film degli anni 70-80 resteranno sempre irraggiungibili, ma credo che questa nuova saga possa segnare un nuovo inizio, strizzando un occhio al passato, molto più di quando non abbia fatto la 2° trilogia, di cui solo il 3° film riesce ad eguagliare la saga originaria.

Non voglio aggiungere altro sulla storia o meno, sui personaggi ecc, dico solo, che se siete fan di Guerre Stellari correte a vedere il nuovo episodio. E che la Forza sia con voi!

 

 

 

Published in: on 17/12/2015 at 20:53  Lascia un commento